Category Archives: FUORI PORTA

Halloween 2021

Voi lo festeggiate Halloween? Fino a qualche anno fa per noi Italiani, questa festività era solo un film d’orrore visto al cinema,. Guardavamo i bambini mascherati, oltreoceano, da qualche programma televisivo ed aspettavamo il carnevale per tirare fuori la nostra maschera preferita. Ma oggi i tempi sono cambiati, anche la festa di Ognisanti è diventata “commerciale” e persino i nostri figli se ne vanno in giro a bussare alla porta del vicino vestiti da zombie. Insomma, anche se questa celebrazione non riflette la cultura italiana, ormai ne fa parte a tutti gli effetti.
Ogni anno, specialmente sui gruppi Facebook di genitori, se ne leggono di ogni tipo relativamente a questa festività: persone mie coetanee o più piccole, che la paragonano a una celebrazione del diavolo, insomma dai, nemmeno mia nonna, anno 1912, l’avrebbe vista così! Se solo si prendessero la briga di aprire un libro o anche internet, si accorgerebbero che questa festività ha origine molto antiche (di cui vi ho parlato anche un paio di anni fa proprio qui ) e assolutamente nulla a che vedere con l’occulto! Facciamoli quindi divertire questi nostri bambini, specialmente dopo i loro sacrifici degli ultimi due anni!
 
Dopo questa doverosa premessa, vi presento la nuova ghirlanda Halloween 2021: una simpatica creazione del diametro di 28 cm, realizzata in pannolenci, tagliata e cucita a mano. La novità di questa ghirlanda è la decorazione centrale che fa apparire il manufatto come fosse un “pannello” , più che una ciambella.
 
Mi sono divertita tantissimo a realizzarla dando un nome ad ogni soggetto: Wilma la strega, Whisky il ragnetto, Otello il pipistrello, Gino il fantasmino, Lucca la zucca 🙂
A proposito, chissà chi si nasconde dietro quella lapide!!! brrrrrr

GHIRLANDA PRIMAVERA

Dopo la ghirlanda autunnale, ho preso il via nel realizzarne altre dedicate alle stagioni. Per questa primavera 2021 vi presento questa esplosione di colori e fiori che fanno da cornice ad un tenero Scoiattolo in compagnia del suo amico Riccio.
Margherite, orchidee, viole del pensiero, rose rosse, gigli, tulipani, narcisi e mimose: questo bellissimo prato in fiore è l’ambiente perfetto per le api, le farfalle e gli uccellini che svolazzano felici catturate dai profumi che madre natura gli offre.
Scoiattolo ha trovato la sua prima ghianda da nascondere in qualche tronco di albero mentre Riccio esce dalla tana ancora mezzo addormentato.
35 cm di diametro, un dolcissimo fuoriporta che ti farà sognare!
Completamente tagliato e cucito a mano, la ghirlanda è realizzata in pannolenci con un piccolo supporto di feltro e gomma eva.

FUORIPORTA FAMIGLIA

Era da molto tempo che non realizzavo fuori porta familiari,  ma quando Valeria mi ha chiesto di realizzarne uno per sua sorella, non ho potuto tirarmi indietro. Da un’idea che lei stessa  ha trovato su Pinterest, ho realizzato questo fuoriporta familiare in feltro, modificandone le fattezze secondo il suo gusto e quello della famiglia destinataria, Il manufatto è piaciuto moltissimo ed io sono stata ovviamente grata per avermi scelto !

PUPAZZO NELLA GHIRLANDA

Che Natale carico di sorprese! Non solo ho cambiato immagine ai miei gnomi, ma anche la mia elfetta si è rifatta il look! Ebbene si, almeno per questa festività ho voluto modificare l’Elfa alla quale sono tanto affezionata. Eccola quindi vestita a festa: un grande cappellone rosso, due manine che stringono una campanella ed i piedini nudi sostengono un corpicino morbidoso.
La mia nuova Elfetta Campanella vi aspetta in ogni colore, non solo natalizio!

GHIRLANDA NATALIZIA

Questo Natale sarà diverso. Niente cenone con la famiglia, niente capodanno nei locali, probabilmente niente vigilia sulla neve per godersi i mercatini. Nulla. Ancora si combatte il Covid19, ancora le restrizioni cingono le nostre abitudini fino a soffocarle. Ma ci sono cose che nessuno potrà toglierci: l’amore per il Natale, per la sua atmosfera magica, per gli addobbi, per l’albero e per l’attesa dei regali. Emozioni che comunque vada non possono essere soffocate da una tavolata inesistente.
Per questo Natale e per la prima volta, ho creato una ghirlanda. Ne avevo realizzata una un paio di anni fa ma con materiali di recupero (VEDI QUI), questa invece, della misura di 34 cm di diametro, è completamente tagliata e cucita a mano. Base in polistirolo, accessori in pannolenci. Una simpatica renna regna dalla cima della ghirlanda, mentre uno gnomo curioso si affaccia nel mezzo.
Questo è il mio amore per il Natale. E nessun virus potrà farmelo amare meno.

FUORIPORTA DI HALLOWEEN

Eccoci qui! Tra qualche giorno la notte di Halloween farà di nuovo capolino nelle nostre case. Fino a qualche anno fa era considerata solo una tradizione d’oltreoceano (nemmeno anglosassone), ma ormai è entrata a tutti gli effetti a far parte dei nostri usi e costumi.
Agli scettici che ancora prendono le distanze dall’ormai celebre “dolcetto o scherzetto” , consiglio di leggere un mio vecchio post di qualche anno fa, che spiega, per sommi capi, perchè la festa di Halloween NON è solo una tradizione statunitense e perchè NON è una festa “maledetta”. Vi rimando quindi a questo LINK
 
Agli amanti di questa stravagante usanza, invece, è destinata la creazione che vedete nelle foto: una simpatica ghirlanda da appendere alla porta di casa o al portoncino, per decorare la tenebrosa notte di Halloween.
La base, in polistirolo, è rivestita da pannolenci viola, addobbato da elementi a tema: ovviamente non può mancare una simpatica streghetta in volo.
Ed anche se quest’anno i bambini non avranno l’opportunità di scendere in strada a bussare ad ogni porta, nulla vieta alle famiglie di mascherarsi in casa e divertirsi privatamente, magari davanti un bel cartone animato “tenebroso” (la sera di halloween non mancano mai).
Quindi, non facciamoci trasportare dalla malinconia, non lasciamo che il covid19 ci impedisca di godere di quelle piccole cose che fanno divertire i nostri bimbi anche stando a casa, lasciamo che almeno la loro fantasia voli lontano, a cavallo di quella scopa che con la loro immaginazione può arrivare lontanissimo!

FUORI PORTA AUTUNNALE

E’ arrivato l’autunno e con l’autunno esplode l’arancione!
Ho voluto creare quindi un fuoriporta che rappresentasse tutti gli elementi di questa bellissima stagione: la base, in polistirolo, è ricoperta non solo da una fascia di juta, ma anche da tante foglioline colorate su cui si adagiano funghetti, ghiande, melograni, arance e zucche. Un simpatico spaventapasseri si riposa, dopo il lungo lavoro estivo nei campi: ma non è solo, a fargli compagnia, una tenera volpe addormentata ai suoi piedi.
Chissà quante storie avranno da raccontarsi!

Ghirlanda Pasquale

E anche Pasqua è arrivata. Abbiamo sperato fino all’ultimo secondo che le cose sarebbero cambiate, che la pandemia finisse e potessimo tornare alla normalità, invece purtroppo ancora non è così.
La Santa Pasqua, solitamente trascorsa con familiari ed amici, chi a fare pic- nic e chi in casa, quest’anno ci vedrà isolati. Penso a coloro che hanno la fortuna di poterla passare comunque in famiglia, che avranno accanto i propri genitori, o i propri figli.. ma sopratutto penso a tutte quelle persone che saranno costrette a trascorrerla in solitudine poiché, a causa dell’obbligo domiciliare, non potranno raggiungere i loro cari che vivono lontano, oppure, nel caso di mia madre ad esempio, in un altro Comune. Così vicini ma così lontani da non poterci salutare nemmeno dalla finestra.
Per fortuna esiste internet, per fortuna esistono le videochiamate, che avvicinano le persone, con il cuore e con gli occhi.
Questo fuoriporta lo dedico a tutti voi: realizzato in pannolenci, su base di cartoncino. Ho lavorato a questo progetto diversi giorni, prendendo vari spunti su Pinterest.
Volevo creare un fuori porta che non rappresentasse solo la Pasqua, che molti di noi vorranno dimenticare in fretta, ma sopratutto la primavera ed il meraviglioso sole che è tornato a brillare. Così in questa creazione ho inserito un girasole, simbolo dell’estate nonché mio fiore preferito.
Ci riprenderemo a poco poco il tempo che ci è stato tolto da questa brutta emergenza, torneremo a guardare il mare, a sdraiarci sulla spiaggia, a sorseggiare una bevanda fresca osservando l’orizzonte: tutto questo avverrà, con il tempo, ma avverrà.
Preferisco pensare questo piuttosto che sbattere la testa a leggere in giro che no, nulla sarà più come prima. Ottimismo! Sempre!
 
BUONA PASQUA A TUTTI! SIAMO LONTANI MA IL NOSTRO CUORE E’ VICINO L’UNO ALL’ALTRO!

GHIRLANDA HANDMADE

Allora? Avete fatto l’albero amiche? Avete atteso pazientemente l’8 Dicembre come tradizione vuole oppure a metà Novembre già stavate addobbando la porta di casa? Negli ultimi anni sempre più famiglie iniziano a decorare la propria casa già nel mese di Novembre, e vuoi per trovare ancora molte idee disponibili nei negozi, e vuoi perchè i bambini non resistono al fatidico giorno. I miei gemelli ad esempio hanno iniziato a sognare il Natale al rientro dalle vacanze estive 🙂
Comunque per quest’anno ho realizzato una Ghirlanda totalmente handmade. L’idea è nata durante un giro in un negozio. Avevo visto decine di ghirlande natalizie realizzate con pigne e legnetti. Adorabili. Sicchè ho creduto di poterne fare una da sola, ispirandomi magari ad una di quelle viste.
Vi indicherò come l’ho realizzata:
MATERIALE
Cartoncino pesante (scatola da imballaggio ad esempio);
– pigne di varie misure;
– rametto di bacche rosse (finto ovviamente, ne trovate a palate nella sezione Natale, questo periodo)
– legnetti rossi cicciotti;
– bastoncini di legno (tantissimi, io li ho trovati in vendita a mazzetti da 1 euro, ma se abitate vicino ad un parco o un bosco, potete divertirvi con i bambini a cercarne di varie misure);
– pon pon bianchi piccoli;
– nastro rosso e bianco;
– stella filante verde scuro non brillante (io ho usato un rotolo di fil di ferro verde decorato con foglioline in plastica e bacche rosse, acquistato da Tiger)
– qualche decorazione natalizia (io ho messo due stelline di natale acquistate a coppia, ma ci sono anche funghetti, renne, babbetti natale, insomma potete mettere ciò che più vi piace).
 
TUTORIAL
Aiutandovi con un piatto piano, ricavare dal cartoncino due dischi , nel cui centro farete un buco (io ho usato una tazza da latte per aiutarmi). Avrete così realizzato la ciambella che vi servirà da base;
– incollate le due ciambelle tra di loro con la colla a caldo.
– ricaviamo dal pannolenci bianco diverse strisce che avvolgeremo attorno a tutta la ciambella, incollandone di tanto in tanto vari punti con la colla a caldo.
– Ora che la nostra ciambella ha la base bianca, possiamo iniziare ad incollare i legnetti raccolti nel bosco. Dovremo ricoprire tutta la ciambella, affiancando un legnetto dopo l’altro come se fossero i raggi di un sole (lavoro abbastanza laborioso e noioso, ma indispensabile). Fate sporgere i legnetti oltre la ciambella,sicchè siano visibili una volta aggiunti gli altri accessori.
– Iniziamo a decorare la superficie dei legnetti: avvolgiamo intorno alla ciambella la stella filante verde, potete andare a casaccio, non dovete coprire completamente la superficie.
– Ora possiamo incollare le pignette di varie misure sulla superficie della ciambella (io ho usato quelle piccole, ed un tipo micro: entrambe le confezioni acquistate al casalinghi per 1 euro cadauna).
– Una volta incollate le pigne possiamo iniziare ad incollare i legnetti rossi tra una pigna e l’altra o comunque dove vedete molto spazio libero da decorazioni.
– Adesso, per chi non avesse preso il fil di ferro verde con le bacche rosse già incluse, è il momento di staccare le bacche dal nostro rametto acquistato ed incollarle una per una su tutta la superficie della ciambella un pò a caso e  sulle pigne più grandi, per farle “spiccare”;
– A questo punto incolliamo i pom pom bianchi (possibilmente dove ci sono spazi non decorati oppure tra una decorazione e l’altra).
– Per completare l’opera, ricavate dal nastrino bicolore due fiocchi che incollerete nella parte alta ed in quella bassa della ghirlanda.
– Aggiungere le due decorazioni extra, io ho messo le stelle di natale.
– Se volete, potete attaccare un filo di cotone rosso con una campanella pendente che scenda dal foro centrale, altrimenti potrete completare la creazione con il passaggio precedente.
– Realizzate il nastro per appendere, incollando le due estremità di una striscia di nastro bicolore dietro la ghirlanda, sul cartoncino. Rinforzate la chiusura con colla a caldo ed un pezzo di pannolenci in modo che il nastro resti bloccato tra cartone e stoffa.
 
La mia è venuta davvero bene e finalmente avrà anche io la mia meravigliosa
GHIRLANDA NATALIZIA!!
Translate »