Category Archives: UTILITA’ PER LA CASA ED IL TEMPO LIBERO

GIRASOLI

Il Girasole, o Sunflower, il fiore più bello che ci sia. Ci fa pensare all’estate, alle vacanze. A me ricorda molto la mia giovinezza, quando nei luoghi di villeggiatura mi capitava di imbattermi in campi di spighe o campi di girasole. Restavo ammaliata a guardarli, affascinata, completamente rapita dalla loro meravigliosa eleganza e dolcezza. Per due anni di seguito li ho avuti nel mio giardino, li avevo piantati mesi prima e quando a Luglio sono esplosi in tutta la loro magnificenza, tutti i miei vicini furono catturati dalla loro bellezza. Ricordo di aver loro dato anche un nome. Il primo anno, quello della semina, ne ebbi ben 5: altissimi ed enormi. L’anno successivo, pur non avendo seminato il terreno, essi nacquero di nuovo, ma questa volta solo in due. Nell’estate del 2013, invece, nulla, nessun semino caduto nel terreno fu abbastanza forte da permettere una nuova nascita ma altri due girasoli erano entrati nella mia vita: Samuele e Thomas. La loro canzone preferita? “Sunflowers” di Post Malone (Spiderman Un Nuovo Universo).
Ma conoscete il significato dei girasoli? Io ho trovato una dolcissima leggenda on line, e ve la posto qui di seguito:
” Un giorno, in un grande giardino in mezzo a tanti fiori colorati, era nato un fiore davvero strano: brutto e storto. Tutti gli altri fiori dicevano che era il più brutto fiore fra tutti e nessuno voleva stargli vicino. Il povero fiore, triste e solo, soffriva, ma non si lamentava mai. Trascorreva le sue giornate a guardare il sole nel cielo. Gli piaceva così tanto il sole che, per cercare di avvicinarsi a lui, si era allungato molto. Quando il sole si spostava, anche il fiore lo seguiva girando la sua corolla. Un giorno il sole si accorse di quel fiore solo e triste che lo guardava sempre, decise di conoscerlo e gli si avvicinò. Dopo aver ascoltato la triste storia del fiore, il sole decise di aiutarlo e con i suoi raggi splendenti abbracciò il fiore, che si accese subito di un bel giallo vivo e sembrava essere quasi d’oro. Da quel giorno il fiore diventò il più alto e il più bel fiore fra tutti quelli del giardino. Diventati amici, il sole decise che meritava un nome speciale e così da quel giorno venne chiamato GIRASOLE.”
Racconto copiato da Amicinfiore

PORTACUCITO DA VIAGGIO

Una utilissima borsa da cucito da portare ovunque si voglia per continuare il proprio hobby creativo oppure il proprio lavoro!
Idea regalo originale, personalizzabile anche per le amanti dell’uncinetto, della lana e del ricamo!
Guarda il video sul mio canale you tube!

LANTERNA BIANCA

Per questo natale ci discostiamo dalla classica lanterna rossa ed optiamo per uno stile più “shabby” che ben si accosta a chi intende realizzare un albero di natale bianco. Una candelina Led da posizionare al suo interno e l’atmosfera unica delle feste arricchirà ancor di più la vostra casa!

PORTA PENNE DA TAVOLO

Portapenne da scrivania. Realizzato su commissione quale regalo di Natale per un asilo nido, può essere una simpatica idea per donare un pò di “ordine” a chi ha la scrivania sommersa di penne e pennarelli. Due o più contenitori a seconda delle esigenze, nei colori e con le decorazioni preferite.
Rendi il Natale 2019 speciale con un regalo handmade!

PORTAOCCHIALI COCCINELLA

Un portaocchiali per chi non riesce ancora a connettersi con l’autunno e con grande sacrificio attende l’arrivo della primavera: una coccinella portafortuna vi farà sentire meno malinconici!!

PEG BOARD ARTIGIANALE

Amo molto il riciclo creativo, e quando ne ho l’occasione metto alla prova le mie abilità!
Recentemente ho dovuto litigare con la mia postazione di pannolenci, che è anche la postazione del planning nonchè quella del pc, nonchè quella dell’aggiusta giocattoli, nonchè quella del “lo poggio qui e poi gli trovo un posto“. In sostanza il tavolino era diventato un supporto a decine di scatole, scatoline, contenitori, faldoni di materiale creativo che poi quando lo cerchi non sai mai dove sta.
Gironzolando su Pinterest, ho conosciuto cosi la Peg Board, un portautensili da officina ma che colorata di bianco diventa molto femminile ed all’occorrenza utilissima per chi come me è amante dell’ handmade ed ha mille accessori da tenere sotto mano.

L’ho cercata un pò in giro e non trovandola, ho pensato di farla da sola. Ecco cosa ho usato:

– un quadrato o rettangolo di plastica rigida  (io ho usato un 55 X 55 cm ma ce ne sono di diverse misure e diverse rigidità);
– bottiglie vuote di acqua o coca cola;
– confezioni vuote del gelato;
– rotolo di carta adesiva decorato;
– gancetti ad S da cucina
– un bastoncino di legno di diametro non troppo fino (lo comprate nei negozi di hobbistica in confezioni da 10 o più pezzi); 
– gancetti adesivi in plastica per presine da cucina;
– tubo del rotolo di scottex, della carta igenica o del filo di cotone finito;.
– fascette da elettricista;
– colla a caldo;

Se il quadrato/rettangolo  di plastica è colorato potete lasciarlo così altrimenti potreste ricoprirlo con la carta adesiva decorata.

1) tagliate le bottiglie di plastica quasi alla fine e rivestitile con la carta adesiva;
2) tagliate il rotolo della carta scottex alla metà e rivestitilo di carta adesiva;
3) tagliate il rotolo di carta igenica alla metà e rivestitilo di carta adesiva (se utilizzate il rotolino del filo di cotone non c’è bisogno di tagliare);
4) rivestite di carta adesiva le scatole del gelato.

Una volta completata la decorazione dei vari materiali riciclati iniziate a pensare cosa metterete nei vari contenitori, quindi in base alle esigenze di lavoro (materiali che più usate sotto e quelli meno utili sopra, oppure penne e matite sopra e fili e cotone sotto) potete iniziare ad posizionarli alla Peg Board con le fascette da elettricista: basterà fare due buchi sulle bottiglie e due buchi sulla Peg Board, quindi far passare la fascetta dalla bottiglia alla Peg Board (vi troverete la chiusura della fascetta all’interno del contenitore, stringete e bloccate bene il contenitore al supporto di plastica). Procedete per tutti i vari componenti.
Ricordatevi di lasciare lo spazio per i nastri: fare due buchi distanti meno della lunghezza del bastone di legno che avete acquistato, quindi appendete i ganci ad S ed ora infilate tutti i vostri nastri nel bastone di legno le cui estremità libere si appoggeranno sui ganci. Altrettanto importante sarà lo spazio da lasciare per i ganci ad S che supporteranno le forbici.

I rotolini di cartone (incollati al supporto di plastica con la colla a caldo) potreste usarli per gli aghi ancora imballati, o il metro da sarta, mentre i gancetti per presine potreste utilizzarli per appendere un metro a scomparsa.

Insomma sono certa che fin quando non troverete la Peg Board che fa per voi, questo rimedio con elementi di riciclo sarà assolutamente utile per la vostra craft room!

Dimenticavo: per i nastri in eccesso (se lo spazio a disposizione è poco e non potete permettervi un supporto di plastica più ampio che possa contenerne di più) potreste inserirli in un porta nastri verticale realizzato cosi:

  • rotolo di cartone della carta da forno
  • un vecchio compact disc oppure un  disco di cartoncino pesante (rimediato da una scatola di scarpe va benissimo)
  • carta adesiva colorata
  • colla a caldo

Incollate con colla a caldo il rotolo della carta da forno al cd o al  disco di cartoncino   (deve restare totalmente immobile, potreste aiutarvi tagliando 4 pezzetti  di cartoncino ad L ed incollarli intorno al tubo per tenerlo ben saldo alla base) quindi ricoprite tubo e base con la carta adesiva decorata (oppure solo la base). Questo porta nastri andrà benissimo per tenere in ordine i rotoli a foro largo e vi farà guadagnare moltissimo spazio sul tavolo di lavoro!

UNA ESPLOSIONE DI GIRASOLI

Un’esplosione di girasoli per salutare l’estate appena arrivata. E’ questo il lavoro che mi è stato commissionato per le maestre della scuola elementare locale e per la materna dei miei figli.
Girasoli con base a molla, che possono essere posizionati su un piano orizzontale e girasoli dal lungo gambo da tenere invece in un vaso.
E’ stato un piacere poterli realizzare, oltre ad essere il mio fiore preferito mettono tanta allegria e danno un significato particolare al dono: come un girasole guarda sempre al cielo i nostri bimbi hanno guardato e seguito le loro maestre!
Arrivederci a presto!

BORSA PORTACUCITO

Su commissione, un’altra graziosa borsa cucito da viaggio. Amo particolarmente il colore turchese, e lo uso spesso nelle mie creazioni. Mi ricorda sempre il mare.
Grazie ancora una volta per esser scelto, in occasione di un lieto evento, di regalare una mia creazione ! Come dico sempre, nei miei manufatti c’è sempre un pezzetto del mio cuore!

ELSA PORTACERCHIETTI

Per il compleanno della dolcissima Ludovica, ho scelto un portacerchietti principesco. Elsa esce dal suo castello di ghiaccio e si posa su un lungo strato di feltro azzurro sul quale raccogliere mollettine, cerchietti e spazzola.
Questa straordinaria creazione, è stata creata in base alle esigenze della festeggiata.. La bella Elsa, cartamodello brasiliano, le farà compagnia durante la scelta dell’accessorio da indossare prima di recarsi a scuola!
Auguri Ludovica!
 

BARATTOLO PORTASPILLI

Lo scorso Natale mi serviva un’idea particolare per dei regalini facili da fare e soprattutto originali, adatti a tutte le tasche e a tutte le persone. Ho così pensato di acquistare dei vasetti di vetro, e di decorarne il tappo. Dei nastrini e dei pom pom hanno completato la creazione.
Sono andati a ruba!!

 

Translate »